Si è quel che si mangia, questo detto antico sembra non aver perso buona parte del suo significato. Diverse ricerche infatti dimostrano come lo sviluppo di diverse malattie sia correlato all’alimentazione, oltre che ad altre nostre abitudini quotidiane.

Quale dieta scegliere per stare meglio? Si possono trovare in merito molti consigli sul sito iatzola.it, parliamo però ora di quali siano gli alimenti che sarebbe opportuno limitare.

Meglio eliminare un alimento, o consumarlo con cautela?

Alcuni alimenti sono stati dimostrati avere una diretta correlazione con lo sviluppo di alcune malattie. Certo, non c’è una correlazione diretta, del tipo se mangio salumi ogni giorno sicuramente mi ammalerò; più che altro si tratta del fatto che consumare assiduamente un certo tipo di alimenti aumenta le probabilità di contrarre alcune malattie, soprattutto per coloro che già possiedono specifiche predisposizioni.

Altri alimenti invece sono dannosi per tutti e sarebbe opportuno limitarne il consumo, se non addirittura eliminarli dalla dieta. Moltissimi altri cibi invece non hanno correlazioni dirette allo sviluppo di malattie, quindi li si può consumare liberamente, ricordandosi sempre però che sono gli eccessi che in genere portano agli effetti peggiori.

Anche nel caso di un alimento salubre, come ad esempio le mele, fondare la propria alimentazione solo su quell’alimento, consumandone vari kg ogni giorno, può avere delle controindicazioni, anche gravi.

Che alimenti sarebbe meglio evitare

Tra gli alimenti che si consiglia di evitare troviamo tutti i prodotti che contengono eccessi di zuccheri e grassi, come ad esempio le bibite gassate, zuccherate o edulcorate, le caramelle, i dolci ricchi di creme e zuccheri, i piatti molto grandi e ricchi di calorie.

Si pensi ad esempio alle proposte di alcuni fast fondo, che contengono un’enorme quantità di calorie provenienti da zuccheri e grassi, con pochissimi nutrienti e fibre. Sono da evitare, se non addirittura, bandire, gli alimenti che contengono grandi quantità di conservanti e sale.

Il consumo di quantità eccessive di conservanti, zuccheri e grassi è infatti correlato a diverse problematiche riguardanti la salute umana, compreso l’aumento di peso.

Gli alimenti con cui arricchire la dieta

Gli alimenti da evitare possono essere consumati solo con cautela, meno di una volta a settimana. Cosa portare in tavola in alternativa? Ci sono tantissimi cibi che permettono di sfamarsi senza dover arrivare a consumare cibo spazzatura.

Alcuni inoltre permettono di migliorare la nostra salute; stiamo parlando della frutta e della verdura, possibilmente di stagione, fresche e crude. Anche gli alimenti a base di farine integrali sono ottimi per la dieta, in quanto contengono molte fibre, che fungono da spazzini dell’intestino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *